Dolce

Una torta di compleanno? Facile, veloce e gustosa

4 giugno 2010 |


lofaccioincasa.it - torta-compleannoQuante volte vi è capitato di dover fare una torta al volo? Magari non necessariamente per un compleanno. Oppure vi serve una torta da fare in una mattinata perché un amico si è invitato a pranzo all’improvviso?
No problem, ecco un’idea di sicuro successo sperimentata decine di volte: la torta crema e cacao con frutta a pezzetti.

Prima di tutto facciamo un bel pan di spagna

Il pan di spagna deve essere bello soffice e spugnoso e per farlo occorre che l’impasto base recuperi un bel po’ di aria.
Ma vediamo innanzitutto gli ingredienti:

  • 6 uova intere biologiche o da allevamento a terra;
  • 180 g di zucchero di canna (preferibilmente golden caster o cristallino);
  • 75 g di farina (suggerimento: provate la farina di grano Solina, un eccellente grano tenero);
  • 75 g  di fecola di patate;
  • un pizzico di sale (per aumentare la spumosità);
  • una bustina di vanillina.

Come si prepara:

  • accendete il forno a 150/180 gradi (la temperatura ideale dipende dal vostro forno, fate qualche prova);
  • frullate le 6 uova intere, i 180 g di zucchero e il pizzico di saleper:
    • 15 minuti se avete il mixer, cioè il robot da cucina;
    • 20 minuti se avete la frusta elettrica;
    • 30 minuti e oltre se avete la frusta a mano (se usate questo attrezzo allora accendete il forno quando siete a metà dell’opera).
  • quando il composto sarà morbido e spumoso, mettetelo in un’insalatiera e iniziate a spolverarci sopra pian pianino, con un setaccio per evitare grumi, la farina mischiata alla fecola e alla vanillina; mi raccomando mischiate con una paletta o spatola molto delicatamente dal basso verso l’alto, altrimenti il composto si smonta;
  • quando avrete terminato di incorporare la farina metette l’impasto in una teglia imburrata e infarinata e date qualche colpo sul tavolo con la teglia per livellare il composto;
  • infornate per 40 minuti a 150/180 gradi (a volte il forno deve rimanere socchiuso con un cucchiaio di legno per gli ultimi 10 minuti di cottura, dipende sempre dal forno che avete, affinché il pan di spagna non risulti troppo umido);
  • prima di togliere dal forno infilate nella torta uno stuzzicadenti e poi controllate che sia asciutto;
  • per tagliarlo provate ad utilizzare un filo;
  • al termine della cottura lasciate il pan di spagna a riposare, preferibilmente a testa in giù su una grata, per 10 minuti.

Adesso le creme

Realizzare una buona crema pasticciera è facilissimo, seguite questo procedimento. Le dosi sono sufficienti per guarnire uno strato del pan di spagna, quindi se gli strati sono due ripetete il seguente procedimento.
Ingredienti:

  • 1 o 2 tuorli d’uovo (biologico o almeno allevato a terra);
  • 2 cucchiai pieni di zucchero di canna;
  • un cucchiaio colmo di farina (integrale o anche semola di grano duro);
  • mezza bustina di vanillina;
  • 200 ml di latte (un bicchiere normale);
  • un cucchiaio di cacao amaro in polvere (equo solidale è meglio), se volete la crema al cacao;

Procedimento:

  • mettete i tuorli (o il tuorlo se volete farla più leggera) in un tegame e aggiungete lo zucchero di canna;
  • mischiate energicamente finché il composto non sarà ben amalgamato tipo zabaione;
  • unite la farina e continuate a girare energicamente finché gli eventuali grumi saranno spariti;
  • aggiungete mezza bustina di vanillina;
  • se la crema sarà al cacao, aggiungete il cucchiaio colmo di cacaco amaro in polvere; suggerimento: fate due creme diverse così guarnirete uno strato con crema e uno con crema al cacao;
  • mettete il tegame sul fuoco lento e iniziate a versare un goccetto di latte e, girando, fluidificate il composto;
  • ripetete il passo qui sopra finché il composto non sarà liquido;
  • quando il latte sarà stato completamente aggiunto, allora iniziate a girare sempre dalla stessa parte in maniera ripetitiva;
  • a questo punto girate finché la crema sia pronta, accorgersene è facile: quando le increspature generate dal cucchiaio con cui state girando, saranno morbide e pochissime, ci siamo quasi, quando l’increspatura sarà una sola, cioè una specie di morbida onda, allora la crema è pronta;
  • versatela su uno strato del pan di spagna e con un cucchiaio allargatela fin quasi ai bordi;
  • chiudete lo strato e ripetete queste operazioni con un’altro tegame di crema, magari al cacao.

Guarniamo!

Per guarnire la torta potete utilizzare frutta fresca ben tagliata: banane a rotelline, fragole a fettine, mele tagliate molto sottili, uva, ciliege, ecc. Ma l’importante è utilizzare una gelatina per fissarle.
Facciamo la gelatina seguendo direttamente il procedimento, tanto è veramente banale:

  • mettete due cucchiai di zucchero di canna e uno di farina in un tegame;
  • mischiate bene e accendete il fuoco;
  • aggiungete 200 ml di acqua a poco a poco sempre girando instancabilmente per non fare grumi;
  • quando le increspature dovute al cucchiaio con cui state girando diventano una sola bella morbida, la gelatina è pronta;
  • versatela sulla frutta che avete messo sulla torta e lasciate raffreddare la torta;
  • conservatela in frigo e tiratela fuori 10 minuti prima di mangiarla.

Successo sicuro! E non ne rimarrà nemmeno una fetta. Le cose semplici a volte sono le migliori.


Share/Bookmark


dello stesso autore...

4 commenti to “ Una torta di compleanno? Facile, veloce e gustosa”
  1. maria

    la torta mi sembra buona e bella… ma tanto facile e veloce non direi!

  2. Iacopo

    Ciao Maria,
    sulla facilità, posso assicurarti: io stesso l’ho realizzata parecchie volte per i compleanni dei bambini ed è sempre venuta molto bene, e questo la dice tutta, non essendo io esattamente un pasticciere ;-)
    Per la velocità, magari la prima volta può portarti via un po’ di tempo in più, ma poi, già dalla seconda volta, tutto ti sembrerà più facile.
    Ma la cosa che davvero dà soddisfazione è quando qualcuno chiede il bis!
    Dai Maria, provaci! …e poi mandaci la foto della tua creazione ;-)

  3. Adele

    Ciao! Sto provando a fare la tua torta e sono arrivata alla fase finale, cioè quella della gelatina… ma le dosi sono quelle corrette? Perché 200 cl di acqua mi sembrano veramente troppi. Forse sono 20 cl?? Grazie, per il momento la torta è bella, speriamo anche buona!

  4. Iacopo

    Ciao Adele,
    hai ragione!!!!
    Sono 200 ml e non cl si tratta di un refuso, lo correggo al volo.
    Mandaci una foto della torta mi raccomando!

    Grazie per la tua segnalazione
    Saluti

lascia un commento

Read previous post:
lofaccioincasa.it - pane fatto in casa
La macchina del pane

Fare il pane in casa è economico e permette di scegliere ingredienti genuini e salutari, con la macchina del pane è pure semplicissimo!

Close
  • LoFaccioInCasa - A concept by: www.iacopobellavia.com | Progetto grafico: Angela Magrone
    DISCLAIMER
    Seguici su Google+