Pane in cassetta

27 ottobre 2010 | commenti: 3

lofaccioincasa.it - pane in cassetta o pan carrée

Avete mai letto l’etichetta della confezione del pan carrée? Bene io si! Ed ho imparato che, oltre a tutti i classici ingredienti non proprio naturali, questo morbidissimo pane contiene anche alcool etilico, per cui ho deciso di farlo in casa.
Non è per vantarmi ma, credetemi, non c’è confronto!
La mia amica Gabriella mi ha regalato questa ricetta, ma è troppo buona per me sola!

Ingredienti

  • 300 g di pasta madre
  • 350 g di acqua
  • 300 g di farina 0
  • 300 g di farina integrale
  • 20 g di sale
  • 30 g di olio di oliva

Procedimento

Prima di andare a letto, in una ciotola capiente disponete la farina a fontana, create con le mani un buco al centro e versatevi dentro la pasta madre perfettamente sciolta con l’acqua.

Coprite con un bel canovaccio pulito, mettete la ciotola al riparo da correnti d’aria e lasciate riposare il composto per tutta la notte.

Il mattino seguente aggiungete sale ed olio ed impastate il tanto che serve per ottenere una bella pasta elastica e morbida.

Imburrate o oliate uno stampo, dividete la pasta in tre allungatela fino ad ottenere tre pezzi cilindrici più o meno uguali ed intrecciateli.

Ponete la treccia nello stampo, coprite con il solito canovaccio e lasciate riposate sempre nello stesso luogo al riparo da correnti fino al tardo pomeriggio.

A questo punto la treccia avrà assunto un bell’aspetto lievitato, cuocete in forno a 200° per un’oretta, più o meno, finchè non sentirete il solito profumino del pane cotto.

Si conserva in frigorifero anche per dieci giorni.

Buon appetito!

Letto 1.888 volte, di cui 2 oggi

3 commenti

  • ilaria scrive:

    Ciao, che bella questa ricetta vorrei provarci ma a casa invece della pasta madre ho il lievito di birra, è uguale? e in che quantità usarlo?

    • Iacopo scrive:

      Ciao Ilaria,
      mi permetto di suggerire la ricetta della pasta madre, lascio poi a Lucia, l’autrice del post, la risposta alla tua domanda.

      saluti
      iacopo

    • Lucia scrive:

      Ciao Ilaria,
      direi che non è per niente uguale e purtroppo solo gustando il pane senza lievito potrai scoprire la differenza.
      Il pane lievitato naturalmente non ti dà il senso di gonfiore che normalmente si avverte consumando il prodotti contenenti lieviti industriali.
      Perchè non provi a realizzarti la tua pasta madre utilizzando la ricetta presente su “Lo faccio in casa”? Garantisco sicura riuscita, armati di pazienza e poi verai che soddisfazione!a
      Intanto se vuoi subito sperimentare il pane in cassetta prova a sostituire la pasta madre con un cubetto di lievito di birra, così quando poi utilizzerai il lievito madre potrai meglio apprezzarne la differenza.
      Buon lavoro e… a presto!Lucia.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>