Il balcone fiorito

16 giugno 2011 | commenti: 0

Il balcone fiorito | lofaccioincasa.it

Se coltivare le piante in appartamento è un hobby utile alla salute ed all’estetica, non è meno importante dedicare un po’ di tempo alle piante da balcone. Vedere una finestra anche se fatiscente, adornata con vasetti fioriti, è un piacere per chi guarda ed un segno di sensibilità estetica ed ambientale per chi vi abita. I nostri balconi verdi o fioriti sono arredo per la città, decoro per i nostri quartieri spesso anonimi, ricchezza di ossigeno, colore per i muri cupi dei nostri palazzi, bellezza gratuita per le nostre strade invase dal traffico, indice di civiltà. Bene farebbero i nostri amministratori a dedicare più risorse alle aree verdi. Le piante da balcone sono tantissime: gerani, rose, ficus, garofani, gelsomini, begonie, oleandri, ecc… Non potendo parlare della loro specificità culturale, mi limiterò a riferire solo alcune mie esperienze di giardinaggio.

Intanto sono sempre validi gli accorgimenti di carattere generale: non innaffiarle con il sole, non allagarle per non impoverire il loro nutrimento, distinguere le piante da sole, da penombra e da ombra, trapiantarle in vasi di grandezza crescente stando attenti al drenaggio, non lasciare l’acqua nei sottovasi, anche per non favorire l’insediamento della zanzara tigre, concimarle costantemente. È meglio spendere in concimi per irrobustire la pianta e renderla capace di difendersi da sola, piuttosto che spendere in insetticidi.

Il balcone fiorito - le rose | lofaccioincasa.itLe rose
Sono piante coltivate sin dall’antichità non solo a scopo ornamentale ma anche per l’estrazione di oli essenziali. Necessitano di un buon drenaggio. Preferiscono posizioni soleggiate, crescono in quasi tutti i tipi di terreno e si riproducono per talee: a settembre si prelevano dai germogli laterali non fioriferi, talee lunghe 25-30 cm e si piantano.

lofaccioincasa.it

Il balcone fiorito - i gerani | lofaccoincasa.itGerani

Sono piante economiche, di una incredibile varietà di colori. Richiedono poche cure e danno grandi soddisfazioni. È utile tagliare i fiori mano a mano che seccano, come è utile sfoltirli dalle foglie vecchie. Se si vogliono gerani fioriti a Natale, basta sacrificare qualche fiore a settembre, fare talee e piantare.

lofaccioincasa.it

Il balcone fiorito - le acidofile | lofaccioincasa.itLe acidofile
Azalee, ortensie, rododendri, ecc.. sono piante che non sopportano il calcare, per cui il terreno deve essere acido. Per migliorare l’ambiente di queste piante, basta aggiungere un po’ di aceto o succo di limone all’acqua della innaffiatura. Attenzione all’esposizione: sono sensibili alle correnti d’aria.

lofaccioincasa.it

Il balcone fiorito - le cactacee | lofaccioincasa.itLe cactacee
P
iù comunemente dette “piante grasse” sono tipiche dei deserti dove piove raramente. Personalmente le innaffio una volta al mese con 3-4 cucchiai nei vasi piccoli, mezzo bicchiere nei vasi grandi. L’acqua però non la metto dall’alto come generalmente si fa, bensì nel sottovaso da dove le radici l’assorbono in pochi minuti.

lofaccioincasa.it

Il balcone fiorito - ibiscus | lofaccioincasa.itHibiscus

È una pianta molto decorativa che fiorisce tutta l’estate, perde le foglie in inverno e ha bisogno di poche cure. Esistono Hibiscus annuali e Hibiscus perenni: quelli annuali, muoiono dopo la fioritura. È una pianta molto versatile che può essere coltivata con successo sia in appartamento che all’aperto. Gradiscono il clima mite e una posizione soleggiata. Per innaffiarla è preferibile non utilizzare acqua calcarea in quanto sposterebbe il PH del terreno che deve essere e rimanere leggermente acido.

lofaccioincasa.it

Il balcone fiorito - il ficus | lofaccioincasa.itFicus

Èuna pianta ornamentale con foglie lucide, sempreverdi, si riproduce per talea: da aprile a giugno si prelevano talee lunghe 10-15 cm dai germogli laterali. Si piantano e si fanno radicare. È una pianta che teme il secco, per cui sarà opportuno nebulizzare le foglie ogni 20-25 gg circa con acqua leggermente tiepida e possibilmente non calcarea che potrebbe lasciare fastidiosi depositi sulle foglie.

lofaccioincasa.it

Le piante ci danno serenità, pace interiore, ci rilassano, ci ingentiliscono, ci riconciliano con la natura da cui la “civiltà” ci ha allontanati. Colorate quindi i vostri balconi con queste amiche silenziose!

Letto 6.642 volte, di cui 1 oggi

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>